Error message

Il file non può essere creato.

Al Pordenone Blues Festival 2010 Luigi Monge presenta Howlin’wolf. I’m the wolf

Blues Variation

PORDENONE - Gli appuntamenti della seconda giornata di Pordenone Blues Festival 2010 cominciano alle 19.30 in Biblioteca Civica con l’Aperitivo Blues a cura della Play School of Music.

Suonerà l’Alberto Milani 4et, composto dal giovane e talentuoso chitarrista Alberto Milani, Piero Cescut al basso, Giorgio Zanier alla batteria e il nuovo acquisto Gianpaolo Rinaldi al piano rhodes, hammond, synth. Il progetto ripropone composizioni originali del chitarrista pordenonese, alle quali si accostano rivisitazioni di brani del repertorio jazz-fusion dagli anni '60 ad oggi (Tribal Tech, Scott Henderson, Billy Cobham, Miles Davis, Wayne Shorter, John Coltrane, Weather Report...), mantenendo un comune denominatore di modernità nell'approccio ai brani. Questa formazione trova i suoi punti di forza nella ricerca di un proprio sound caratteristico e di forte impatto e nell'interplay tra musicisti che provengono da formazione ed esperienze musicali diverse, unendo così al virtuosismo e alla tecnica momenti improvvisativi di ampio respiro e colore. Nell'autunno 2010 è in uscita il nuovo album di Alberto Milani, Featuring Scott Henderson. Il chitarrista collabora da anni con diversi musicisti in varie situazioni live elettriche ed acustiche, spaziando dal rock-blues, alla fusion, al jazz, al soul, al funk. Frequenti inoltre altre collaborazioni all'interno di live e recording sessions.

Alle 21 la letteratura incontra il blues con la presentazione, sempre nella Biblioteca Civica, del libro del giornalista e bluesologo Luigi Monge Howlin’wolf. I’m the wolf, dedicato a Chester Arthur Burnett, detto appunto Lupo Ululante. Un lavoro che analizza e scopre tutti i lati creativi di Burnett, soprattutto i più oscuri e intrigante: non solo interprete, ma anche songwriter sopraffino; non solo autore, ma anche eccezionale ricopritore di classici dimenticati; il suo stile, sempre incisivo e originale; i suoi segreti del mestiere: la rima rara, il lessico e la particolare costruzione del refrain. La vicenda artistica del Lupo si può leggere come un’inesorabile marcia di conquista delle vaste praterie del blues, che ha lasciato un’importante eredità anche a diverse rockstars (Doors, Eric Clapton, Led Zeppelin, Rolling Stones). L’autore sarà intervistato dal giornalista  Flavio Massarutto.

Estate in città 2010

Dal 23 al 29 agosto 2010

PORDENONE - location varie

XIX Pordenone Blues Festival 2010

Martedì 24 agosto

ore 18.30

Biblioteca Civica, piazza XX Settembre

Aperitivo Blues
con Alberto Milani 4tet

ore 21:00

Biblioteca Civica, piazza XX Settembre

La letteratura incontra il blues

Presentazione del libro di Luigi Monge Howlin’wolf. I’m the wolf

L’autore sarà intervistato dal giornalista Flavio Massarutto

Info: www.pordenonebluesfestival.it/