Diamanda Galas

UDINE – Il nostro tempo tribale, intessuto di un vitale arcaismo e dove l’adattamento della specie a buon titolo si identifica con l'homo eroticus saranno al centro della prima giornata di Vicino/Lontano festival, di scena da giovedì 9 a domenica 12 maggio in un fitto cartellone di dialoghi, incontri e confronti sul mondo che cambia.

UDINE - All’interno della 9^ edizione del festival Vicino/Lontano occupa un posto speciale l’installazione sonora Aquarium, che l’artista russo Vladislav Shabalin, dissidente nell’epoca sovietica e oggi cittadino italiano da molti anni residente a Udine, ha realizzato con la collaborazione di Diamanda Galás, mostro sacro dell’avanguardia musicale americana, che presta la sua voce in un brano da Vena Cava.

Subscribe to RSS - Diamanda Galas