La collettiva Dal Paesaggio al Territorio inaugura il Museo di Santa Chiara a Gorizia

Verniss@ge
In mostra per la prima volta esposte le opere dalle Collezioni del Novecento di Intesa Sanpaolo. Sono rappresentati artisti come Carra', Sironi, Soffici, Guttuso, Music, Santomaso, Birolli, Vaccari, La Pietra, Vitone e molti altri

GORIZIA – Milleduecento metri quadrati di superficie espositiva nel centralissimo edificio di quattro piani, che includerà anche una biblioteca, una sala consultazioni, spazi per gli uffici e impianti tecnologici, pertinenze logistiche e di collegamento.

Dopo un lungo intervento di restauro avviato nell’ambito delle iniziative dell’anno del Giubileo del 2000, sabato 17 dicembre aprirà a Gorizia il Museo di Santa Chiara, frutto del recupero del seicentesco complesso architettonico conventuale delle Clarisse.

Un sito di particolare suggestione, quello di Santa Chiara: un compendio monastico originariamente inserito in un sistema conventuale di grande rilievo per Gorizia fra Sei e Settecento, quindi adibito a una nuova funzione di Magazzino Militare, gravemente danneggiato durante il primo conflitto mondiale, ristrutturato nel tempo e ora riportato a un ruolo centrale per lo sviluppo culturale della città.

Il Comune di Gorizia – spiega il sindaco, Ettore Romoli - ha fortemente creduto nel recupero di questa sede, che avrà un ruolo di riferimento per i progetti culturali della città, e che si inaugura intanto nel segno di un evento eccezionale, la mostra che per la prima volta espone le opere dalle Collezioni del Novecento di Intesa Sanpaolo, nelle quali sono rappresentati artisti come Carra’, Sironi, Soffici, Guttuso, Music, Santomaso, Birolli, Vaccari, La Pietra, Vitone e molti altri. Va evidenziata, per questa iniziativa, la preziosa partnership dell’Azienda Speciale Villa Manin, che ha operato in stretta con il Comune di Gorizia per garantire la realizzazione di un evento culturale di altissimo valore».

La mostra Dal Paesaggio al Territorio. L'arte interpreta i luoghi. Opere del Novecento dalle collezioni Intesa Sanpaolo aprirà ufficialmente con la vernice di sabato 17 dicembre, alle ore 18, nel nuovo Museo di Santa Chiara a Gorizia (Corso Verdi 18), e resterà allestita fino al 26 febbraio 2012, visitabile dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19 (chiuso lunedì). L'esposizione, curata dallo storico dell’arte Francesco Tedeschi, è realizzata dal Comune di Gorizia nell'ambito delle manifestazioni per le celebrazioni del 150°anniversario dell'Unità d'Italia, in partnership con l'Azienda Speciale Villa Manin grazie alla fondamentale partecipazione di Intesa Sanpaolo, con la collaborazione inoltre della Regione FVG, della Fondazione Carigo, della Cassa di Risparmio del FVG, della Fondazione CRUP e de Il Piccolo. Il percorso espositivo raccoglie oltre sessanta opere delle importanti collezioni d’arte italiana del Novecento di Intesa Sanpaolo, e si snoderà secondo un’appassionante dialettica fra arte e ambiente: rapporto che sarà indagato attraverso molteplici piani di lettura, partendo dagli sviluppi nella rappresentazione del paesaggio di veduta e nella pittura della prima metà del Novecento, per giungere alle operazioni e agli interventi di natura concettuale e ambientale, paralleli a una interpretazione del territorio come spazio sociale e culturale.

Il progetto di recupero del nuovo Museo di Santa Chiara, restaurato dal Comune di Gorizia su progetto degli architetti Cornelia Baldas e Lino Visintin, ha privilegiato il mantenimento di tutti gli elementi originari: primo tra tutti il sistema di travi e pilastri in legno, unico per la città di Gorizia, oltre ad elementi minori quali elementi lapidei, setti murari, pavimentazioni in pietra. Nell’indicazione di restauro si è inteso recuperare anche le tracce della storia e con esse gli spazi che sono derivati dal volume iniziale suddiviso, in modo da porli in relazione con la nuova funzione museale. La struttura edilizia, così composta e stratificata nel corso del tempo, è diventata essa stessa documento storico e per questa ragione ha assunto un intrinseco valore museale.

Dal 17 dicembre 2011 al 26 febbraio 2012

Museo di Santa Chiara, Corso Verdi 18- GORIZIA

Dal Paesaggio al Territorio. L'arte interpreta i luoghi. Opere del Novecento dalle collezioni Intesa Sanpaolo

A cura di Francesco Tedeschi

Vernissage: sabato 17 dicembre, alle ore 18:00

Orario: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19, chiuso lunedì