Dedica 2013: consegnato a Javier Cercas il Sigillo della città di Pordenone

Pocket News

PORDENONE - Per gli amici di Pordenone, che mi hanno fatto scoprire il vero senso della parola ospitalità. Con tutta la mia gratitudine perché oggi sono diventato un pordenonese. E con tutti i miei auguri. Un grande abbraccio collettivo. Sono queste le parole che Javier Cercas, protagonista di Dedica 2013, ha lasciato fra le pagine del libro d’onore del Comune di Pordenone, al termine della cerimonia di consegna del Sigillo della Città, che ha avuto luogo alle 11, nella sala del consiglio comunale.

Accolto dal sindaco, Claudio Pedrotti dall’assessore provinciale alla cultura Nicola Callegari e dal dirigente di Coop Consumatori Roberto Sgavetta (intervenuti in particolare nella seconda parte della cerimonia, quando sono stati premiati i lavori realizzati dagli studenti nell’ambito del progetto Parole e immagini per Javier Cercas, rivolto alle scuole superiori) e dalla curatrice del festival Annamaria Manfredelli, Cercas ha raccontato dei tanti segnali e gesti di amicizia che gli sono stati rivolti in questi primi giorni in città. Dalle persone che lo fermano per strada per stringergli la mano alla dottoressa dell’ospedale civile che ieri (un miracolo), con estrema disponibilità e gentilezza, gli ha sistemato un guaio al ginocchio, o al personale dell’Ufficio turistico cittadino che lo ha accolto come se fossi un re offrendogli tutti i suggerimenti del caso per una gita a Venezia.

Sono davvero giorni fra i più felici della mia vita, ha infine dichiarato Cercas, che domani e venerdì sarà  a Roma per partecipare alla Festa del libro e tornerà a Pordenone sabato, in occasione della conversazione sulla Spagna di oggi in programma alle 17.30 nel convento di San Francesco.
Nel pomeriggio, inoltre, nel Teatro Verdi, l’incontro fra Javier Cercas e gli oltre 300 studenti che nel corso di questi mesi hanno approfondito la sua opera, momento sempre molto atteso sia dai protagonisti del festival sia dai ragazzi, che hanno il privilegio di stare a tu per tu, in via esclusiva, con un protagonista internazionale della cultura.

A margine della cerimonia di consegna del Sigillo si è svolta la premiazione del lavori realizzati nell’ambito del percorso Parole e immagini per Javier Cercas, collaterale al festival e rivolto alle scuole superiori.
Da qualche anno, infatti, Dedica, con il sostegno della Provincia di Pordenone, del Comune e in particolare di Coop Consumatori Nordest, rivolge agli studenti, destinatari privilegiati degli avvenimenti culturali della città, specifiche proposte. Insieme alle manifestazioni in programma, per i giovani esse rappresentano una straordinaria occasione per conoscere alcuni dei più importanti nomi del panorama letterario internazionale e la realtà da cui provengono.  

Hanno partecipato 13 classi e un gruppo interclasse degli istituti Pertini, Leopard-Majorana e Grigoletti di Pordenone, gli istituti Sarpi e Le Filandiere di San Vito al Tagliamento.
Due le sezioni previste: la scrittura, con la produzione di un breve saggio e il linguaggio visivo, con la creazione di un’immagine di copertina per un ipotetico libro di Cercas.
I ragazzi premiati hanno ricevuto una targa e libri. A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato in ricordo dell’esperienza
La Coop Consumatori ha premiato la classe e il gruppo vincitori con cinque tablet.

Info: tel. 0434 26236
www.dedicafestival.it