Estate in città 2010

Estate in città 2010

Giovedì 1° luglio 2010

Il programma

Ore 15:00

parco Pia Baschiera Tallon

Ballo con musica dal vivo, per nonni arzilli

Ore 17:00

Parcobaleno, viale Martelli

Aspettando l’altra città

Laboratorio fotografico per ragazzi (11-13 anni)

Ore 17.30

Sagrato Duomo San Marco

Giardini d’Arte, inaugurazione

Ore 20.45

Palazzo Gregoris

Musica e Parole: Sam e la sua chitarra in “Gran varietà One Man Show”

 Ore 21:00

Convento di San Francesco

C’era una volta il jazz: Songs - An intimate portrait

con Lorena Favot, voce & loop machine, Massimo Zemolin, chitarra 7 corde, Romano Todesco     fisarmonica, Luca Nardon, percussioni

 Ore 21:00

Loggia Municipale

Scheletri sotto la loggia, laboratorio naturalistico per tutti

 

 

Dopo il concerto inaugurale entra subito nel vivo l’Estate in Città del Comune di Pordenone, con un pomeriggio e una serata intensi giovedì 1. luglio.

Alle 15 cominciano le danze nel parco Pai Baschiera Tallon, dove tutti i nonni che amano il ballo avranno un pomeriggio danzante con musica dal vivo.
Alle 17 nel Parcobaleno di viale Martelli 32, prenderà invece il via “Aspettando l’altra città”, laboratorio fotografico a cura del Circolo fotografico L'Obiettivo e degli Amici della Cultura, dedicato ai ragazzi dagli 11 ai 13 anni. Il corso, tenuto da Alida Canton e Giancarlo Rupolo, si articola in tre incontri di due ore, al giovedì (i prossimi saranno l’8 e il 15 luglio) è gratuito. Per info e prenotazioni: 0434-41510 o 339 4289474. Una secondo laboratorio partirà giovedì 29 luglio.

Alle 17.30 verrà inaugurata sul sagrato del Duomo Concattedrale di San Marco, l’ottava edizione di Giardini d’Arte, la rassegna di opere d’arte, sculture in particolare, che ci faranno compagnia durante i mesi estivi nei cortili e in alcune piazzette del centro storico di Pordenone. L’originale esposizione, organizzata dal Centro Iniziative Culturali Pordenone in collaborazione con il Centro Culturale Casa A. Zanussi, rientra nell’ambito dell’Estate in città. Protagonista di questa edizione sarà lo scultore sacilese Angelo Brugnera, che opera in provincia di Pordenone da oltre dieci anni nel mondo dell'arte, avendo realizzato mostre, tra l'altro, a Berlino, Pordenone, Treviso, Roma, Ferrara, Vittorio Veneto, Vicenza, Gorizia e Jabeek in Olanda.
Del settembre 2008 è la sua personale a Venezia, alla Scuola Grande di San Giovanni Evangelista.
La pietra, specie il marmo bianco di Carrara, è per lo scultore il tramite di invenzioni formali che si richiamano ad una biologia originaria, cellule e organismi dal sapore marino che, librate nell'aria, dall'aria scavate e percorse, danno vita ad un mondo vitale e fantastico, del tutto originale pur negli evidenti richiami a maestri quali Arp e Viani. La materia preziosamente lavorata blocca una forma che rimane tuttavia ricca di moto.
La mostra, aperta fino al 31 agosto, nelle ore diurne, sarà particolarmente suggestiva nelle passeggiate notturne dei giovedì sera, durante le quali, come i negozi, anche tutti i luoghi che ospitano le opere saranno aperti e visitabili fino alle ore 22.00.

Giardini d’Arte anche quest’anno presenta un divertente programma di attività laboratoriali per bambini. Nei giovedì 8, 15 e 22 luglio, dalle ore 17.30 alle 19.00, Lisa Garau, atelierista di laboratori creativi, guiderà i bambini alla scoperta del magico mondo delle opere e proseguirà con la vera e propria attività nel laboratorio creativo allestito in una sala del Convento di San Francesco in Piazza della Motta. L’adesione è gratuita, per informazioni e iscrizioni chiamare il Centro Iniziative Culturali, tel. 0434.553205, www.centroculturapordenone.it.

 Nella corte di palazzo Gregoris, prende il via alla 21, il ciclo Musica e parole a cura della Somsi. Protagonista di questa prima serata sarà Sam, ovvero Enzo Samaritani, menestrello del XXI° secolo. Il suo “Gran varietà- One man Show” non è propriamente uno spettacolo teatrale, è diverso dal cabaret, forse è un recita in cui Sam, con la sua inseparabile chitarra, ma accompagnato anche dal maestro Fabrizio Zambon alla tastiera, propone brani editi e non (leggera, popolare, revival, evergreen, ricercati, brillanti, nazionali e internazionali), attraverso un repertorio versatile, adatto oltre alle diverse età e ai diversi gusti, recitando, cantando e dando vita a eclettiche “macchiette”. Sam, intrattenitore a tutto tondo, interagisce con il pubblico fino a farlo diventare esso stesso protagonista della serata. Ingresso libero.
Alle 21 nel Chiostro di San Francesco, prende il via la rassegna “C’era una volta il jazz, a cura del Cem” con il progetto “Songs - an intimate portrait”, nato dalla collaborazione del duo voce e chitarra (Lorena Favot e  Massimo Zemolin) che hanno trovato nella condivisione delle proprie sensibilità musicali ed esperienziali terreno fertile. Vengono coinvolti nella formazione dell’organico definitivo anche Romano Todesco alla fisarmonica e Luca Nardon alle percussioni.

 Da questo particolare quartetto nasce “Songs”: storie piccole e grandi, colorate o in bianco e nero; personali dialoghi tra luce e buio, passato e presente. Sono quelle che hanno fatto la storia di ognuno di noi, che stanno un po’ nel cuore e molto in quello che siamo. Sono quelle che ora a fatica stanno dentro a un genere ben preciso, catalogabile, poiché la musica prende molte direzioni, che i componenti di questo progetto vogliono far incontrare, scontrare e convergere, sempre filtrate da quella che è l’esperienza di ognuno. In questo modo si crea un repertorio di piccole chicche della canzone italiana, composizioni di grandi musicisti jazz e anche composizioni originali. L’ingresso è libero.

 

Alle 21, sotto la Loggia Municipale, si svolgerà il laboratorio didattico naturalistico “Scheletri sotto la Loggia” aperto a tutti, gestito da Eupolis, grazie al quale si potranno scoprire i tesori del Museo di Storia Naturale. In questo caso saranno gli scheletri di mammiferi e uccelli, che i partecipanti potranno studiare dal vivo, confrontandoli con un modellino di scheletro umano

Scheda Evento

Location:
PORDENONE - location varie