Dal cuore al cuore: il Natale alla Basilica del Santo

Dal cuore al cuore: il Natale alla Basilica del Santo

L'Orchestra di Padova e del Veneto

Zsolt Hamar,  Direttore
La Stagione Armonica Coro
Sergio Balestracci,  Maestro del coro
Ainhoa Garmendia, Soprano
Valentina Kutzarova, Mezzosoprano
Benjamin Bruns, Tenore
Jacques-Greg Belobo, Basso

esegue

Ludwig van Beethoven, Missa Solemnis op. 123 per soli coro e orchestra
 

Torna per il quindicesimo anno consecutivo il tradizionale Concerto di Natale che l’Orchestra di Padova e del Veneto, con la collaborazione straordinaria della Provincia di Padova, dedica alla Città: un appuntamento all’insegna della grande musica (il Magnificat di Bach, il Messiah di Händel e la Sinfonia n. 2 “Lobgesang” di Mendelssohn i celebri titoli proposti di recente) che negli anni si è confermato come momento di incontro e scambio di auguri in vista delle vicine festività natalizie.

L’appuntamento, in programma per giovedì 15 dicembre 2011 alle 21.00 alla Basilica di Sant’Antonio, è parte della 46a Stagione concertistica dell’Orchestra della città e costituisce uno tra i cinque ‘eventi di eccellenza’ che la Provincia di Padova propone nell’ambito del Cartellone 2011 di Cultura in Scena.

“Che dal cuore possa tornare al cuore”. OPV e Provincia di Padova fanno propria l’appassionata dedica che Ludwig van Beethoven appose alla Missa solemnis op. 123 in re maggiore (1823), partitura sinfonico-corale dalle proporzioni colossali e tra i capolavori più amati del genio di Bonn insieme alla IX Sinfonia, che sarà al centro del concerto del 15 dicembre.

Sull’altare del Santo, insieme all’OPV, il soprano Zita Varadi, il mezzosoprano Valentina Kutzarova, già apprezzatissima interprete di Das Lied von der Erde di Mahler e della Passione di Paër nella scorsa Stagione dell’OPV, il tenore Benjamin Bruns e il basso Jacques-Grego Belobo, due specialisti del repertorio vocale proto-ottocentesco.
Attesissimo sarà invece il ritorno sul podio di Zsolt Hamar, giovane direttore ungherese tra i più dotati della sua generazione, già primo direttore ospite dell’OPV dal 2004 al 2006 e oggi direttore dell’Opera di Stato Ungherese e attivo nei principali teatri d’opera in Europa. Le monumentali pagine corali della Missa solemnis saranno affrontate dal coro de La Stagione Armonica, tra i principali ensemble vocali italiani d’oggi, preparato dal maestro Sergio Balestracci.

Opera di profondità spirituale senza precedenti (e forse anche senza discendenti) la Missa solemnis fu un'opera d'occasione: l'elezione dell'arciduca Rodolfo d'Austria, grande amico di Beethoven, ad arcivescovo di Olmütz. Beethoven iniziò il lavoro nell'autunno del 1818 con il proposito di farla eseguire il 9 marzo 1820, giorno del solenne insediamento dell'arcivescovo, ma la composizione richiese un tempo molto più lungo per gli interessi via via cresciuti nella coscienza del compositore; l'opera fu completata verso la metà del 1823 e pubblicata a Mainz dall'editore Schott nella primavera del 1825. Tre parti di essa (Kyrie, Credo e Agnus Dei) furono eseguite per la prima volta nel famoso concerto del 7 maggio 1824 nel Teatro viennese di Porta Carinzia in cui venne battezzata la Nona Sinfonia; la prima esecuzione integrale si tenne il 18 aprile 1824 presso la Società Filarmonica di Pietroburgo per opera del Principe Galitzin.

Scheda Evento

Quando:
Giovedì 15 dicembre 2011, ore 21:00
Location:
Basilica di Sant'Antonio - PADOVA