Giovanni Lauricella - Paesaggio

Installazione site specific creata da Giovanni Lauricella nel cortile di Palazzo Werdenberg sede della biblioteca Isontina, Via Mameli 12 nel centro di Gorizia.
Spore immaginifiche, elementi innaturali che non hanno un aspetto avverso all'ambiente tale da assumere un ambientazione naturale, scena artefatta frutto della fantasia dell'artista, creatività fantastica che non hanno a che fare con il mondo biologico o chimico tipico della natura ma che ne esprime il senso sino a non impattare negativamente con un prato di un cortile coltivato a giardino. Una mimesi che è anche una parodia della natura come chiaramente vediamo nella foto. L'aspetto conferito alle terrecotte rivestite di ceramica dipinta è talmente confacente per forma e colore al luogo di esposizione che sembrano formazioni naturali spontanee, anche se non simili alla
altre piante circostanti.
Archisculure, elementi facenti parte di una concezione di paesaggio che in una scala molto più grande dovrebbero esprimere un fantastico landscape dove gli edifici siano frutto spontaneo della terra e non dell'opera dell'uomo. Anche se i presupposti sono differenti è un' antica concezione architettonica che si affianca ai visionari dell'ottocento, Etienne-Louis Boullée ecc. e che nel secolo successivo si caratterizzavano per l'enfatizzazione della complessità progettuale come quelle espresse da Yona Friedman (Città spaziale, Città-Ponte e in Architettura mobile), Walter Jonas (città intras, una sorta di imbuti sospesi dal suolo dove poter abitare e lavorare con tutti i servizi necessari sfruttando l'energia solare), Paul Maymont (l'atollo galleggiante Thalassa), William Katavolos (Città sul mare), Kenneth Snelson (i Balloons metallici), Kikutake (Ocean City), Thomas Shannon (Isole galleggianti), Nicolas Schoeffer (le Torri cibernetiche), Ron Herron (Walking City del gruppo inglese degli Archigram, città mobili dove le unità si aggregavano come coleotteri...). Si aggiungono poi le prefigurazioni tecnologiche delle cupole di Fuller e gli insediamenti ecologici di Soleri, come pure quelle di Radical Architecture e Superstudio (Architettoura interplanetaria di Alessandro Poli) di Firenze.
In questo caso è una ricostruzione artificiale della natura a proporsi come ambiente, paesaggio dall'impatto naturale, riconciliazione con i danni perpetrati da una cementificazione devastante.

Scheda Evento

Quando:
Dal 13 al 30 luglio 2011
Palazzo Werdenberg c/o Biblioteca Isontina, Via Mameli 12 - GORIZIA
Location:
Palazzo Werdenberg c/o Biblioteca Isontina - GORIZIA
Tel.:
0481580211