Error message

Il file non può essere creato.

Il Messiah di Friedrich Händel nell’interpretazione dell’Internationale Bachakademie Stuttgart al Giovanni da Udine

Classica
[img_assist|nid=19437|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]UDINE – Ancora un grande evento musicale al Teatro Nuovo: sabato 18 aprile, alle 20.45, sarà infatti eseguito il grandioso Messiah. Accanto a Bach, omaggiato quest’anno con la Passione secondo Matteo e le Suite per violoncello (memorabile performance di Mischa Maisky), non poteva appunto mancare Friedrich Händel, nel duecentocinquantesimo anniversario della morte.   In quel 1759 l’Inghilterra, che ormai lo aveva assimilato a ogni effetto, lo salutò come uno dei suoi cittadini più illustri, tumulandolo nell’Abbazia di Westminster. Per un quarto di millennio la sua gloria è rimasta inalterata: e se questo o quell’aspetto della sua produzione può aver conosciuto momenti di relativo oblìo, o, per contro, essere stato oggetto di recuperi imponenti, da sempre il suo oratorio più celebre, il Messiah, è insediato fra le composizioni più amate ed eseguite del repertorio sinfonico-corale. E, non dimentichiamolo, anche fra le più rielaborate. Lo presenta invece, con il più scrupoloso, intelligente e filologico rispetto per il testo, un[img_assist|nid=19439|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=450] vecchio e amico del Giovanni da Udine, Helmuth Rilling, alla testa dell’Internationale Bachakademie Stuttgart che unisce due celeberrimi complessi: la Gächinger Kantorei e Bach-Collegium Stuttgart. La Gächinger Kantorei è stata fondata da Helmuth Rilling nel 1954 e deve il suo nome a Gachingen, un villaggio delle Alpi Sveve dove il gruppo ha tenuto i primi concerti. Ben presto il Coro ha cantato in molte città della Germania e di tutta Europa, svolgendo poi tournée in Giappone, Stati Uniti e Canada. Nel 1976 è stato invitato dalla Israel Philharmonic Orchestra a eseguire il Deutsches Requiem di Brahms sotto la direzione dello stesso Rilling: un vero e proprio evento, dato che era la prima volta che un coro tedesco cantava in Israele. In occasione delle celebrazioni bachiane del 1985, grazie a un lavoro protratto per quindici anni il Coro ha presentato la registrazione completa di tutte le Cantate e degli Oratori sacri di Bach. Anche il Bach-Collegium Stuttgart è stato fondato da Rilling nel 1965 e si esibisce abitualmente con la Gächinger Kantorei. I suoi musicisti, provenienti per lo più dal Sud della Germania, sono specializzati nella prassi esecutiva della musica barocca. Sotto la direzione di Rilling le due formazioni si sono presentate nei più importanti festival del mondo come Salisburgo, Wiener Festwochen, Berliner Festwochen, Musikfestwochen di Lucerna e Primavera di Praga, e in numerosi festival dedicati a Bach a Londra, Berlino, Lipsia, Strasburgo e Ansbach. Insieme hanno anche inciso molti CD per l’etichetta Hännsler Classic. Accanto alla musica di Bach, il loro repertorio comprende musica poco conosciuta del Sette e Ottocento e pagine del Novecento, spesso proposte in prima esecuzione. Nel 1994 la Internationale BachAkademie Stuttgart ha ricevuto il Premio per la musica dall’UNESCO. Sabato 18 aprile 2009, ore 20.45 Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento, 4 - UDINE Bachakademie Stuttgart diretta da Helmuth Rilling esegue Friedrich Händel, Messiah Info: tel. 0432248418 info@teatroudine.it www.teatroudine.it