Error message

Il file non può essere creato.

La Camerata Strumentale italiana mercoledì 25 aprile a Spilimbergo

Classica

Spilimbergo (PN) – Nuovo appuntamento musicale a Spilimbergo. L’Associazione G.Tomat”, scuola di musica e canto corale, in collaborazione con il Comune di Spilimbergo e la Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia propone al Cinema Teatro Miotto per mercoledì 25 aprile, alle ore 20.30,

L’Histoire du Soldat, opera da camera composta da Igor Stravinskij nel 1918, durante il suo esilio in Svizzera e, per l’occasione, eseguita dalla Camerata Strumentale italiana. L’Histoire du Soldat si basa su alcune fiabe popolari russe tratte dalla collezione di Afanas'ev, ma il testo francese è di Charles-Ferdinand Ramuz. L'opera si rifà al ciclo di leggende che hanno per protagonista il soldato disertore e il diavolo che, grazie alle sue astuzie, riesce a rubargli l'anima, impersonata musicalmente dal violino solista.

Se confrontata ai precedenti lavori di Stravinskij, la partitura de L'histoire du soldat appare quanto mai asciutta e scarna, oltre che lontana da ogni forma di pittoricismo. La sua bizzarra strumentazione per clarinetto, fagotto, cornetta, trombone, violino e contrabbasso fu ideata da Stravinskij per assicurare la gamma più vasta nelle tre principali qualità di timbro (legni, ottoni, archi), mentre l'organico delle percussioni utilizzate è modellato su quello delle jazz band. I riferimenti musicali sono non meno cosmopoliti della strumentazione: una marcia, un valzer e un corale compaiono a fianco di un tango e ragtime.
Sul palco del Miotto suonerà la Camerata Strumentale italiana, un'orchestra da camera costituita da un gruppo di musicisti già dell’orchestra del Teatro Verdi di Trieste, riunitosi nel 1991 sotto la direzione del maestro Fabrizio Ficiur, che inizialmente ha finalizzato la propria attività alla promozione ed alla divulgazione del repertorio cameristico del '900, valorizzando in particolare autori italiani e contemporanei ed affiancando successivamente a tale attività l'interpretazione di grandi pagine del repertorio barocco e classico, valendosi anche della preziosa collaborazione di valenti solisti italiani e stranieri.

A Spilimbergo la Camerata Strumentale italiana presenterà al violino solista Stefano Furlini, Angelo Colagrossi al contrabbasso, Massimiliano Miani al clarinetto, Gilberto Grassi al fagotto, Massimiliano Morosini, Luca Erra, Fabian Perez – Tedesco alle percussioni. Dirigerà l’orchestra Fabrizio Ficiur. Voce recitante quella di Elsa Fonda, nota voce storica della Radiotelevisione italiana. L’ingresso al concerto è libero.