Error message

Il file non può essere creato.

Louis Lortie chiude la Stagione della Fazioli Concert Hall di Sacile

Sacile (PN) - La chiusura della quinta Stagione della Fazioli Concert Hall, segna il ritorno a Sacile del grande pianista canadese Louis Lortie. Contrariamente a quanto annunciato, il suo programma non verterà sul tema Morte a Venezia, bensì ull’esecuzione integrale degli Studi per pianoforte di Fryderyk Chopin. L’appuntamento è per mercoledì 27 maggio, con inizio alle ore 20:45. Sarà Roberto Calabretto ad introdurre brevemente la serata, con alcune note sull’Opera 10 e Opera 25 del grande compositore polacco. Queste pagine, accolte con stupore dal pubblico e dai musicisti dell’epoca, sono oggi considerate un capitolo fondamentale nella storia della letteratura pianistica e musicale in genere. Chopin fu il primo in assoluto ad elevare lo strumento didattico dello “studio pianistico” al rango di vera e propria composizione artistica. Palestra quotidiana e obbligatoria per ogni pianista, gli Studi di Chopin si tramutano frequentemente in materia di concerto, talvolta in forma integrale, e più spesso come fuori programma. Louis Lortie è uno dei grandi nomi del pianismo internazionale. Canadese di Montréal, ma europeo d’adozione, ha studiato nella sua città natale con Yvonne Hubert (una pupilla del grande Cortot), poi a Vienna, con lo specialista beethoveniano Dieter Weber, poi ancora con Leon Fleisher. Calca per la prima volta un grande palcoscenico a soli tredici anni, a fianco della Montreal Symphony e tre anni più tardi è con la Toronto Symphony, con la quale va in tournée in India e Cina. Nel 1984 vince l’ambitissimo premio “Busoni” e da allora la sua carriera di concertista non ha avuto sosta. Ha suonato praticamente in tutti i “templi” della grande musica: dalla Wigmore Hall di Londra, al Lincoln Center e alla Carnegie Hall di New York; dal Concertgebouw al Musikverein di Vienna. La sua ampia discografia, che conta più di 30 incisioni con l’etichetta “Chandos”, comprende numerose integrali, da Mozart a Stravinsky, spesso premiate e segnalate dalla critica internazionale. La registrazione delle Variazioni sull'"Eroica" di Beethoven ha meritato il Premio Edison, mentre il disco contenente "Bunte Blätter" di Schumann, insieme ad altre opere dello stesso autore e di Brahms, è stato nominato come uno dei migliori CD dell'anno da BBC Music Magazine. Lortie ha registrato le opere complete per pianoforte di Ravel e ha quasi terminato le trentadue Sonate di Beethoven. L’artista canadese ritorna a Sacile con uno dei suoi autori preferiti. Non è un caso che la sua registrazione giovanile degli Studi Completi di Chopin sia stata citata dal BBC Music Magazine come una delle “cinquanta registrazioni di pianisti superlativi” e, dopo una sua strepitosa serie di concerti alla Queen Elizabeth Hall di Londra il “Financial Times” abbia scritto: «uno Chopin migliore di questo non può essere sentito da nessun’altra parte». Il concerto, quale preziosa circostanza, permetterà di ascoltare anche i Tre nuovi Studi che, inspiegabilmente, entrano ben di rado nelle sale da concerto. Si tratta di “tre gioielli, dall’apparenza leggera ed innocua”, composti su commissione per il Metodo di Moscheles-Fétis. Nato a Montreal, Louis Lortie ha debuttato con la Sinfonica della sua città all’età di tredici anni ed alla Sinfonica di Toronto tre anni dopo. Il successo di questi debutti lo ha portato ad un’importante tournée di Cina e Giappone. Nel 1984 ha vinto il Primo Premio al Concorso Busoni e si è contraddistinto al Concorso di Leeds. Nel 1992 è stato nominato ‘Officier de l’Ordre du Canada’ ed ha ricevuto sia il riconoscimento Order of Quebec sia il dottorato onorario dall’Università di Laval.Il pianista canadese è rinomato per l’originalità e l’individualità che riesce a conferire ai canoni interpretativi della tastiera. Ha studiato a Montreal con Yvonne Hubert, a Vienna con Dieter Weber e, in seguito, con Leon Fleisher. Louis Lortie si è esibito nell’integrale delle opere di Ravel a Londra e Montreal per la BBC e la CBC ed è rinomato per le sue interpretazioni di Chopin. In seguito a un recital alla Queen Elizabeth Hall di Londra, durante il quale ha eseguito gli studi completi di Chopin, il ‘Financial Times’ ha scritto: un Chopin migliore di questo non è mai stato ascoltato da nessun’altra parte.I suoi prossimi appuntamenti comprendono collaborazioni con le Orchestre Sinfoniche di San Francisco e di Washington, con la Filarmonica di Los Angeles e con l’Orchestra di Cleveland; fra le apparizioni europee di maggior rilievo citiamo quelle con l’Orchestre National de France/Masur, con la Filarmonica di Rotterdam/Elder, con la BBC NOW/Fischer, con la BBC Philharmonic/Noseda, con l’Orchestra Sinfonica di Birmingham/Jaap Van Zweden, con la Filarmonica della Radio Olandese/Lazarev, con la MDR di Lipsia/Varga, con la Royal Scottish National/Deneve, con la BBC Scottish Symphony/Volkov, con la Northern Sinfonia/Hickox, con laSinfonica di Bilbao/Mena ed infine la conduzione dell’Orchestra Het Brabants.Louis Lortie si è recentemente esibito in recital alla Konzerthaus di Berlino (con Michaela Schuster e Helène Mercier), al Festival di Aldeburgo, all’Oxford Summer Festival, al Festival Beethoven di Varsavia, al Festival di Moritzburg ed al estival Chopin di Valldemossa; nel 2008 ha intrapreso un ciclo di Sonate di Beethoven a Siviglia ed è apparso in diverse città italiane. Mercoledì 27 maggio 2009, ore 20:45 Fazioli Concert Hall, via Ronche, 47 - Sacile (PN) Louis Lortie al pianoforte esegue Fryderyk Chopin, Études Op. 10n. 1 in do maggiore n. 2 in la minore n. 3 in mi maggiore n. 4 in do diesis minore n. 5 in sol bemolle maggiore n. 6 in mi bemolle minore n. 7 in do maggioren. 8 in fa maggioren. 9 in fa minoren. 10 in la bemolle maggioren. 11 in mi bemolle maggioren. 12 in do minore Fryderyk Chopin, Trois Nouvelles ètudesn. 1 in fa minore n. 2 in la bemolle maggiore n. 3 in re bemolle maggiore Fryderyk Chopin, Études Op. 25n. 1 in la bemolle maggiore n. 2 in fa minore n. 3 in fa maggiore n. 4 in la minore n. 5 in mi minore n. 6 in sol diesis minore n. 7 in do diesis minoren. 8 in re bemolle maggioren. 9 in sol bemolle maggioren. 10 in si minoren. 11 in la minoren. 12 in do minore Info: tel. 043472576 concert@fazioli.com www.fazioli.com