L'udinese Giovanni Cavazzon vince a Milano il premio Marc Chagall

Pocket News

MILANO - Sabato 18 settembre si è tenuta la premiazione del concorso d'arte contemporanea "Il Segno" organizzato presso la Galleria Zamenhof di Milano. La giuria era composta da personalità quali Paolo Levi (critico e curatore, consulente Editoriale Giorgio Mondatori, direttore editoriale Elede srl), e Valentina Carrera (artista e curatrice, direttrice artistica), Michele Covoni (critico e giornalista), Virgilio Patarini (artista, critico e curatore, direttore artistico) e Giorgio Ramella (imprenditore, editore dell'Enciclopedia dell'Arte Italiana).

Questo il verbale: Si assegna il Premio Marc Chagall per la migliore opera figurativa in concorso a Giovanni Cavazzon per il ‘Ritratto di Emilia’ del 1997, con la seguente motivazione: Con straordinaria e innegabile maestria pittorica e raffinata sensibilità poetica Giovanni Cavazzon reinterpreta in chiave contemporanea e iperrealista l'arte antica del ritratto, con espliciti riferimenti al ritratto del Seicento. Ad applaudire il Maestro udinese l'attrice Dalila Di Lazzaro.