Error message

Il file non può essere creato.

Mittelfest 2010, a Cividale s'inaugura ufficialmente la 19. edizione

Rassegne

Cividale del Friuli (UD) - Ai nastri di partenza Mittelfest: giunto al diciannovesimo anno, il festival della Mitteleuropa, ormai annoverata tra le più rilevanti manifestazioni festivaliere a livello nazionale, inaugura ufficialmente l’edizione 2010 nella giornata di sabato 17 luglio.

Attesa alle 17.00 nella Chiesa di San Francesco la Cerimonia d’apertura: a una prima parte dedicata agli interventi delle autorità presenti (l’Assessore regionale alla Cultura Roberto Molinaro, il Sindaco di Cividale Stefano Balloch, il Presidente di Mittelfest Antonio Devetag) seguirà un assaggio di ciò che si potrà vedere nella 19.ma edizione.
Il richiamo alle tradizioni storiche, artistiche e musicali della nostra regione sarà tradotto in canto dai componenti del Dramsam Ensemble (Alessandra Cossi, Nadia Cecere, Gianpaolo Capuzzo, Giuseppe Paolo Cecere, Claudio Zinutti): dalla collezione di cantus planus binatim custoditi nel Museo archeologico di Cividale saranno eseguiti i discanti di Cividale, nel programma Discantus, pellegrinaggio immoto. Senza soluzione di continuità, l’antico canto si scioglierà nella modernità jazzistica di Glauco Venier, musicista udinese e docente di jazz che non ha bisogno di presentazioni. A concludere la lettura di un episodio dei Fratelli Karamazov che rientra nell’ampio Progetto Dostoevskij del settore Prosa: Ragazzi. Riflessioni sulla gioventù, a cura di Flavio Albanese

Il programma della giornata inaugurale di Mittelfest – sempre ancorata alle tre direttrici artistiche di Prosa, Musica e Danza curate, rispettivamente, da Furio Bordon, Claudio Mansutti e Walter Mramor – proseguirà alle 20.00 con un’intensa prova d’attore. Ospite anche lo scorso anno al festival, torna lo scrittore, regista e interprete Pino Petruzzelli che veste, per l’occasione, i panni delle scrittore Mario Rigoni Stern per narrare l’avvincente epopea di Tönle, un montanaro semplice, forte e generoso e tenace, descritto nella sua solitaria battaglia contro la guerra. Una produzione Centro Teatro Ipotesi che debutta a Mittelfest in prima nazionale

Saranno i settori Danza e Musica - anch’essi imperniati su personalità, artisti ed eventi capaci di restituire centralità al tema portante del festival – a raccogliere idealmente il testimone dell’inaugurazione e celebrare la serata di apertura con il Gala internazionale di musica e danza Le pas de deux génial”(ore 22.00, Piazza Duomo), evento in esclusiva per Mittelfest a cura di Daniele Cipriani dove danza e musica si uniscono nel segno della creatività incarnata dalle più brillanti stelle del panorama mondiale; ad accompagnare gli otto danzatori l’Orchestra Mitteleuropea diretta dal M° Alfonso Scarano. L’innovazione, la classicità e la rivoluzione dei geni coreografici del Novecento (Jerome Robbins, Frederick Asthon, George Balanchine) vengono riportati in scena da brillanti étoiles provenienti dalle più celebri formazioni della danza mondiale. Quante volte si sente parlare di genio, in tante e diverse accezioni. Se si coniuga il genio alla creatività, è proprio nell’arte che si possono trovare le sue espressioni più alte. Piace perciò ricordare e celebrare questo fortunato binomio in una serata di gala dedicata specialmente alla genialità della danza e della musica, mettendo in scena alcune opere degli artisti che più hanno contribuito e contribuiscono ad arricchire il repertorio. Non è facile stabilire i parametri della genialità: eppure in serate come questa, si intuisce che solo opere e artisti che ne sono ricchi possono sopravvivere al tempo e costituire una pietra miliare per il futuro... In scena Davit Galstyan, Ballet du Capitole de Toulouse, Gonzalo García, New York City Ballet, Magali Guerri, Ballet du Capitole de Toulouse, Josua Hoffalt, Ballet de l’Opéra de Paris, Sarah Lane, American Ballet Theatre, Tyrone Singleton, Birmingham Royal Ballet, Ambra Vallo, Birmingham Royal Ballet, Muriel Zusperreguy, Ballet de l’Opéra de Paris. La serata composta di due parti, unirà l’esecuzione dal vivo di musiche immortali di Shostakovich, Gershwin, Prokofiev, Rachmaninov, Chopin, Bernstein, che sposano celebri coreografie firmate da Balanchine, Nureyev, Messerer, Jerome Robbins, Frederick Ashton e Macmillan.

Da segnalare per la mattina di domenica 18 due il gruppo folkloristico slovacco “Bukovinka” che animerà con le sue musiche di tradizione la piazza Foro Giulio Cesare dalle 11.30. Dalle 11.45 in Duomo, invece, in programma In Cammino, racconti di cercatori di luce”a cura di Marinella Anaclerio e Melissa Di Matteo con Totò Onnis, Roberto Mantovani, Carla Guido, Pietro Faiella, Flavio Albanese, Cristina Spina. Tre modi per avvicinare la spiritualità popolare slava. Gli staretz, i maestri spirituali. Gli jurodivije, i pazzi in Cristo. I pellegrini e i vagabondi mistici. Un percorso di letture pensato per avvicinare gli spettatori a un mondo di uomini, laici o religiosi, che si sono fatti pellegrini per necessità profonda di risposte. Tre temi, tre angoli del Duomo di Cividale, un gruppo di attori, i pensieri e le parole di quanti hanno seguito il loro bisogno di dare uno spazio profondo allo Spirito mettendosi In Cammino.

Dal 17 al 25 luglio 2010

Mittelfest 2010 - Genio d'Europa. Demoni - XIX edizione

Cividale del Friuli (UD) - location varie

Sabato 17 luglio

ore 17.00

Chiesa San Francesco

Inaugurazione ufficiale

ore 17.30

Discantus - Pellegrinaggio immoto
Tra cultura italica e germanica: i discanti di Cividale
Ensemble Dramsam

Improvvisazioni di Glauco Venier
Pianoforte jazz

Ragazzi - lettura
Dostoevskij e l’adolescenza

con Flavio Albanese Melissa Di Matteo e Giovanni Costantino

ore 20.00

Chiesa Santa Maria dei Battuti

Storia di Tönle
di Mario Rigoni Stern
con Pino Petruzzelli
Centro Teatro Ipotesi

ore 22.00

Piazza Duomo

Le pas de deux gènial
gala internazionale di musica e danza
a cura di Daniele Cipriani
Orchestra Mitteleuropea
Alfonso Scarano, direttore
In esclusiva per Mittelfest 2010

Info: tel. 0432732913
www.mittelfest.org