Pinturas. La compagnia Flamenquevive omaggia Pablo Picasso a Vittorio Veneto

Flamenco
[img_assist|nid=12682|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]Vittorio Veneto (TV) - Mercoledì 12 marzo alle ore 20.45, al Teatro Lorenzo Da Ponte di Vittorio Veneto, la compagnia di musica e danza flamenca, , porterà sulla scena Pinturas – Omaggio Flamenco a Pablo Picasso, uno spettacolo che susciterà nel pubblico le forti emozioni del flamenco in un susseguirsi di brani incalzanti e coinvolgenti rappresentativi della migliore tradizione andalusa. Pinturas racconta la vita, il mondo, le passioni e le avventure di Pablo Picasso, attraverso un linguaggio alternativo, forte ed espressivo: il flamenco. Travolgente la suggestione che il flamenco provoca nel pubblico. Il fascino di questo ballo, fortemente individuale, riesce a oltrepassare ogni confine geografico, coinvolgendo gli spettatori di qualsiasi provenienza con la forza istintuale, la bellezza[img_assist|nid=12683|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=427] estetica, la sensualità, l’energia e allo stesso tempo la grazia delicata che gli appartengono, attingendo a quanto di più universale c’è nell’animo umano, trasformando il momento individuale in arte. Lo spettacolo propone un percorso tra le tappe principali della vita del pittore e del suo essere, attraverso sei composizioni: Primamalaga la vieja, Il blu e il rosa, Linee forme e colori, Picasso e le donne, Guernica, Parigi. Effetti, proiezioni, luci e colori interagiscono con danzatori e musicisti della compagnia per descrivere la figura del più celebre e discusso interprete dell’arte contemporanea. La forza, la passione, l'allegria, la struggente tristezza del flamenco si incontrano con l'audacia, la visionarietà, la pazzia dei quadri di Picasso. Fanno parte di due mondi diversi, a prima vista distanti, ma in questo spettacolo ognuno trova il modo di narrare dell'arte dell'altro. Il pittore andaluso scarabocchia, disegna, dipinge con una furia ed una passione incontrollata mentre la ritmica flamenca insegue e narra la sua folle vita. I quadri di Picasso, comunicano a tinte forti, in modo incisivo, emozioni che rimangono ben impresse, proprio come fa il flamenco. Dalla fusione di cante, musica e danza emergono gioia di vivere, desiderio di libertà e di affermazione, mentre una compresenza di vita e di morte s'intreccia con una visione fatalistica della vita che ha proprio le sue origini nell'antica e perenne miseria che per secoli ha caratterizzato l’Andalusia. Con Pinturas la compagnia mette in scena 10 elementi, 5 ballerini e 5 musicisti, in modo da offrire una continua alternanza di danze di gruppo di grande impatto che agiscono in una perfetta dimensione scenica e brani in cui forza interpretativa e passionalità travolgente arrivano diretti al cuore degli spettatori. La compagnia porta sul palco tutto il pathos e il calore dell’Andalusia in quello che vuole essere un elogio alla vita, ai sentimenti e alle passioni,utilizzando come chiave di lettura le stravolgenti opere del grande pittore andaluso. Gianna Raccagni nasce come ballerina classica, si forma presso “Il Circolo Cesare Pavese” di Bologna, sotto la guida di insegnanti provenienti dalla Peña Flamenco di Milano. Si specializza a Siviglia presso l’Accademia de Baile Manolo Marin con i maestri: Manolo Marin, Javier Cruz, e frequentando corsi presso altre accademie con La Tonà, Farroquito, ecc. Anche in Italia continua il suo perfezionamento con artisti quali Manuel Betanzos, Angel Atienza, Isabel Bayòn, Juan Ogalla, Javier Baròn, e altri. Nel giugno del ’99 è finalista al “ Concorso del Baile Flamenco”. Il suo percorso professionale la vede solista nella Compagnia “Aire Puro” di Paola Inglesias, collaboratrice di diverse realtà flamenche italiane, fondatrice e presidente dell’Associazione Culturale “FlamenQueVive” e compagnia omonima. E’ stata anche protagonista del DVD “Il Flamenco” per la regia di Luca Tommassini. Negli ultimi anni tiene regolari corsi di danza flamenca in Emilia Romagna e stage periodici in altre realtà italiane. E’ coreografa e regista della compagnia “FlamenQueVive”. La Compagnia di musica e danza flamenco "FlamenQueVive" di formazione italo - spagnola, si compone di musicisti e danzatori che, dopo aver approfondito lo studio del flamenco in varie ed importanti accademie spagnole, decidono di collaborare allo scopo di far conoscere quella cultura misteriosa e profonda che è il flamenco, tanto ricca di mistero e magia. La compagnia è composta da 10 elementi: 2 ballerini, 3 ballerine, tra cui Maria José Leon Soto, Gianna Raccagni, Claudio Javarone, Valentina Perrone, 2 chitarristi, Alberto Rodriguez, Marco Perona, 1 cantaor, José Salguero, 1 violinista, Erica Scherl, e 1 percussionista, El Niño. Da ricordare la partecipazione della compagnia ai Festival di Spoleto e Vignale Danza. Mercoledì 12 marzo 2008, ore 20.45 Teatro Lorenzo Da Ponte, via Martiri della Libertà - Vittorio Veneto (TV) Pinturas - Omaggio Flamenco A Pablo Picasso Compagnia di musica e danza flamenco Flamenquevive   Coreografia: Claudio Javarone, Gianna Raccagni, Marìa José Leon Soto Regia: Gianna Raccagni