Error message

Il file non può essere creato.

Teddybear tra i 20 migliori progetti europei di tutti i tempi

Prestigioso riconoscimento al progetto Teddybear Italia quello assegnato a Itaca dalla Commissione Europea all'interno dell'evento "Best of Success Stories" che nel corso di questo fine settimana a Berlino segnerà il lancio ufficiale del nuovo programma LLP per l'apprendimento continuo in età adulta (2007-2013).
Una giusta legittimazione sarà altresì tributata in quest'occasione anche alle solide basi su cui il programma poggia, ovvero l'intensa cooperazione tra scuole, università e istituti di educazione per gli adulti d'Europa.
La Commissione Europea ha infatti realizzato per l'evento una speciale pubblicazione con le migliori venti esperienze di tutti i tempi realizzate finora per ognuna delle cinque azioni Comenius, Erasmus, Grundtvig, Leonardo, Jean Monnet. La selezione si è svolta - a giudizio insindacabile della Commissione Europea- sulla base dei suggerimenti inviati dalle Agenzie nazionali europee nonché di specifici criteri quali la rilevanza, l'innovatività e originalità, l'impatto, la visibilità ed il supporto alle strategie. L'Agenzia nazionale Socrates italiana (da gennaio 2007 Agenzia LLP) aveva proposto nel novembre 2006 l'esperienza di Teddybear Italia della Cooperativa sociale Itaca. Su un totale di oltre cento esperienze proposte da tutta Europa per ognuna delle azioni, la Commissione Europea ha selezionato tra le migliori venti di tutti i tempi il progetto Teddybear di Itaca.

Come è noto, Teddybear è un progetto intergenerazionale della Commissione Europea - Azione Grundtvig 2 volto alla reminiscenza attiva. Di durata triennale (2004-05/2006-07), è coordinato da Educational Centres Association di Norwich (Gran Bretagna) in partenariato con Cooperativa sociale Itaca (Italia), Sastamala Community College di Vammala (Finlandia) e Slovenian Institute for Adult Education di Ljubljana (Slovenia). Teddybear si rivolge a persone che vivono in aree urbane, rurali e montane, adulti over 50 ed anziani anche sofferenti di disabilità o demenza lieve/Alzheimer. Il progetto, che coinvolge altresì gli studenti delle scuole primarie (6-12 anni), per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia vede la attiva partecipazione delle comunità di Cimolais-Claut,  Paularo e Pordenone.
I temi principali coperti dal progetto, in questi tre anni di lavoro che stanno volgendo a conclusione, sono l'eredità culturale, tradizioni popolari, integrazione e inclusione sociale, storia, educazione, lingue locali (varietà di friulano, carnico e veneto), cittadinanza attiva, apprendimento intergenerazionale, strategie per stimolare la domanda di apprendimento da parte degli adulti, sperimentazione di nuovi approcci didattici, riduzione dell'esclusione sociale.

Intanto il prossimo 9 maggio alle 10, presso la Scuola primaria Vendramini di Pordenone, si svolgerà la festa finale del progetto pilota italiano di Teddybear. "Da fu... ad è", questo il titolo della mattinata di festa, vedrà la partecipazione delle scuole primarie De Amicis di Borgomeduna, Vendramini di Pordenone e della scuola primaria di Claut. Presenti anche i nonni adottivi del progetto provenienti da Casa Serena, Umberto I, Centro diurno Casa Incontro di Torre, Centro sociale per anziani di Torre, Casa albergo per anziani di Cimolais, nonché degli anziani di Claut e Cimolais che in questi tre anni hanno ativamente partecipato al progetto. La festa finale è organizzata da Cooperativa sociale Itaca e Scuola primaria Vendramini.