Tutto Strauss. Il magico oboe di Francesco Quaranta e l’Orchestra del Teatro Olimpico al Comunale di Vicenza

Classica
[img_assist|nid=26608|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]VICENZA - Il protagonista assoluto del concerto in programma il 13 febbraio, alle ore 21.00, al Teatro Comunale Città di Vicenza, è  Richard Strauss, il rappresentante più perfetto della società borghese di fine ‘800, come lo definisce il critico Giacomo Manzoni. Un concerto che vede sul palco, per il proseguo della Stagione Sinfonica 2009/2010,  l’Orchestra del Teatro Olimpico, con il suo direttore, Giancarlo De Lorenzo e l’oboe “magico” di  Francesco Quaranta,  dal 2006 Oboe Principale dell'Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano.
Il concerto in programma sabato 13 febbraio propone due significative composizioni del noto musicista tedesco, sempre fedele a sé stesso e in sintonia con la società in cui vive, mai animato da intenzioni rivoluzionarie o innovative: il Concerto per oboe e piccola orchestra in re maggiore e la suite Il Borghese gentiluomo op. 60.
Il Concerto appartiene all’ultima fase creativa di Strauss, concepito per un clima intimo, cameristico, essenziale. Scritto nel 1945, utilizza un linguaggio classico e misurato, lontano dai grandi poemi sinfonici e dalle opere teatrali che hanno reso famoso il compositore. Caratterizzano la suite del secondo brano ih programma nove brani, di cui tre sono veri gioielli compositivi: il minuetto, la corrente e la sarabanda, condotti con una tale leggerezza e allo stesso tempo con una devozione così sentita che le danze originali che Lully scrisse per Molière, quando ne musicò il testo, non avrebbero potuto meritare omaggio migliore. E’ un aneddoto a raccontare l'amore di Strauss per l'immortale borghese: nel maggio 1949 al[img_assist|nid=26609|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=424] Gärtnerplatztheater di Monaco si dava il Borghese gentiluomo e Strauss, ormai debole e malato, non volle assolutamente perderselo. Fu l'ultimo spettacolo cui poté assistere, il suo vero congedo dall'amato mondo del teatro.
Interprete della serata, insieme all’Orchestra del Teatro Olimpico, l’oboista Francesco Quaranta, perfezionatosi con Maurice Bourgue, GünterPassin e Omar Zoboli. Nel settembre del 2000 è stato invitato in tournée nel Nord Europeo ed Italia, dalla Kremerata Baltica di Gidon Kremer e nel Gennaio 2002 è stato invitato dai Berliner Philharmoniker per il concorso di primo oboe solista. Attualmente è Oboe Principale dell'Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, e dal febbraio del 2006 è Presidente dell'Orchestra Cantelli di Milano.

Stagione Sinfonica 2009-2010

Sabato 13 febbraio 2010, ore 21:00

Teatro Comunale Città di Vicenza, Viale Mazzini, 39 - VICENZA 

Orchestra del Teatro Olimpico

diretta da Giancarlo De Lorenzo

Francesco Quaranta: oboe

esegue

Richard Strauss,  Concerto per oboe e piccola orchestra in re maggiore

Richard Strauss, Il Borghese gentiluomo op. 60. 

I biglietti possono essere acquistati online ( www.greenticket.it) o presso la Biglietteria del Teatro Comunale Città di  Vicenza  aperta dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19 e ed il sabato dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 19. Tel 0444-324442 biglietteria@tcvi.it

Info: Fondazione Teatro Comunale Città Di Vicenza

tel: 0444.327393 

biglietteria@tcvi.it

www.tcvi.it