Massimo Quarta - Orchestra da camera archi

Stagione concertistica 2011-2012

L'Orchestra da camera archi
Massimo Quarta solista e direttore

esegue
Johann Sebastian Bach, Concerto per violino in la min. BWV 1041
Johann Sebastian Bach, Concerto per violino in mi magg. BWV 1042
Pëtr Il’ic Cajkovskij,  Souvenir de Florence op. 70    (versione per orchestra d’archi di Lucas Drew)

Martedì 6 Marzo alle ore 20.00, Ridotto del Teatro Comunale: introduzione all’ascolto

Massimo Quarta, vincitore di numerosi concorsi, tra i quali il celebre Paganini di Genova, e di premi quali il "Foyer Des Artistes" ed il “Gino Tani per le Arti dello Spettacolo", negli ultimi anni ha gradualmente affiancato alla sua intensa attività di solista quella di direttore d'orchestra. Con la giovane Orchestra da Camera Archi sarà interprete dei Concerti per violino BWV 1041 e BWV 1042 di Bach e della versione per orchestra d’archi del Souvenir de Florence di Cajkovskij. I concerti per violino solo, archi e basso continuo di Bach sono strutturati sul modello del concerto italiano in tre tempi (i due esterni veloci, quello centrale lento), divenuto fenomeno di moda in Europa grazie alla diffusione a mezzo stampa delle partiture vivaldiane. Bach utilizza il modello del concerto italiano con grande libertà, come abbrivio per la propria ispirazione, filtrandolo ogni volta attraverso la propria sensibilità e creatività con impostazioni e scelte assai differenziate.
Nella seconda parte del concerto l’orchestra eseguirà la versione per archi del Souvenir de Florence di Cajkovskij. Quest’opera appartiene al momento più felice sia della vita che della carriera del compositore, quello che precede la rottura con la protettrice e finanziatrice Nadežda von Meck. Dopo la prima trionfale della Bella addormentata nel bosco, il 15 gennaio del 1890, Cajkovskij partì per Firenze dove compose con entusiasmo la Dama di picche; subito dopo, ritornato nella sua casa di Klin, cominciò a comporre un’opera “riposante”, un sestetto per archi che dedicò alla Società di Musica da Camera Russa. L’opera ebbe una prima esecuzione privata nel dicembre del 1890 e debuttò ufficialmente solo nel 1892 a San Pietroburgo. Il sestetto è articolato classicamente in quattro movimenti, con la sola particolarità del terzo che non è uno Scherzo ma un nostalgico Intermezzo.
 

Scheda Evento

Quando:
Martedì 6 marzo 2012, ore 20:45
Location:
Teatro Comunale, C.so del Popolo, 31 - TREVISO
Contatto:
Biglietteria
Tel.:
0422 540480