Error message

Il file non può essere creato.

L’Orchestra of the Age of Enlightenment e l’Incompiuta di Schubert al Giovanni da Udine

Classica
[img_assist|nid=10571|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]UDINE – Appuntamento da non perdere per la Stagione musicale al Giovanni da Udine, venerdì 9 novembre, con una delle realtà più autorevoli del mondo sul fronte dell’accuratezza stilistica ed espressiva, l’Orchestra of the Age of Enlightenment che proporrà pagine di Weber (Der Freischütz - Ouverture), Brahms (Concerto n.1) e, in prima italiana, la celeberrima Incompiuta di Schubert completata quest’anno (III e IV movimento) dal pluripremiato compositore russo Anton Safronov). Fondata da alcuni tra i migliori musicisti del Regno Unito, e af?datasi da sempre a bacchette d’indubbio prestigio (come quella di Rattle o di Brüggen), la formazione torna a Udine sotto la guida di Vladimir Jurowski. Né antica né moderna, né barocca né romantica: collocata nell’età di passaggio nella quale un’epoca si sta chiudendo e quella nuova non è ancora cominciata, l’Orchestra of the Age of Enlightenment ha debuttato alla Queen Elizabeth Hall nel 1986, imponendosi ben presto sulla scena internazionale. Da allora si è esibita in moltissimi teatri e sale concertistiche europee e americane, sempre stupendo il pubblico e la critica per il particolare atteggiamento con cui si rapporta ai capolavori della tradizione classico-romantica. Vladimir Jurowski (recentemente premiato come Direttore dell’anno dalla Royal Philarmonic Society Music Award) ha iniziato la propria formazione musicale con il padre a Mosca e si è poi trasferito in Germania, dove ha proseguito gli studi[img_assist|nid=10550|title=|desc=|link=none|align=right|width=640|height=391] all’Accademia di Dresda e Berlino, seguendo le lezioni di Colin Davis, Rolf Reuter e Semion Skigin. In breve tempo è diventato uno dei direttori più importanti del panorama internazionale, consacrando il proprio successo con il debutto alla Royal Opera House Covent Garden, nell’aprile 1996, dove ha diretto Nabucco. Solista del Concerto n.1 di Brahms sarà il grande pianista Stephen Hough, primo premio al Naumburg International Piano Competition, che suonerà uno Steinway Centennial Grand Concert del 1875. Info: tel. 0432248418 www.teatroudine.it