Error message

Il file non può essere creato.

L'Orchestra della Società Filarmonia chiude la Stagione del Giovanni da Udine

Classica
[img_assist|nid=20324|title=|desc=|link=none|align=left|width=130|height=130]UDINE – L’Orchestra della Società Filarmonia, sorta nel 1998 con lo scopo di promuovere la cultura musicale e di proporre concerti di alto profilo artistico riunendo esperienze e competenze diversificate, si presenta anche quest’anno sul palcoscenico del Giovanni da Udine con la direzione di Alfredo Barchi. E, anche quest’anno, spetta proprio all’applaudita compagine tenere l’ultimo appuntamento della Stagione, mercoledì 27 maggio alle 20.45 (ricordiamo che il concerto si svolgerà a ingresso libero, previo ritiro del tagliando segnaposto). Ad aprire il programma sarà Doubles III (Sogno) per orchestra da camera dell’udinese Renato Miani: una rielaborazione del celeberrimo Sogno di Robert Schumann, i cui materiali sono stati scomposti e ricomposti in modo da evidenziare nuovi aspetti e potenzialità che concorrono alla creazione di una visione onirica. Davide Cabassi, che fra i pianisti italiani delle giovani leve è uno dei più seguiti (specialmente dopo essersi messo in luce fra i finalisti del celeberrimo concorso Van Cliburn nel 2005), affronterà poi il Concerto per pianoforte e orchestra n. 21 in do maggiore K 467, uno dei più amati concerti per pianoforte di Mozart, mentre concorrerà a celebrare i duecento anni dalla morte di Haydn l’esecuzione di una delle dodici Londinesi, uno dei primi monumenti del sinfonismo classico. Titolare dal 1989 della cattedra di Esercitazioni Orchestrali presso il Conservatorio “Tomadini” di Udine, Alfredo Barchi ha studiato oboe con Gino Siviero e direzione d’orchestra con Gianfranco Masini. Ha svolto attività concertistica con il Sestetto Poulenc. Nel 1979 è stato premiato da Goffredo Petrassi al Concorso Internazionale di Ancona ed è stato invitato al Festival Internazionale di Langeais. Tra le registrazioni effettuate si annoverano Un concerto per domani, trasmesso sulla prima rete nazionale, e Nuovi Concertisti sulla terza rete. In seguito ha scelto la strada della direzione d’orchestra frequentando un corso di perfezionamento a Brescia tenuto da Alceo Galliera. Ha collaborato come assistente preparatore di Daniel Oren per l’allestimento di Lucia di Lammermoor al Teatro Regio di Parma e per Adriana Lecouvreur al Teatro La Fenice di Venezia. La sua prima direzione risale al 1984 al Teatro dell’Aquila di Fermo con il Requiem di Mozart. Dal 1991 al 1996 è stato direttore artistico e direttore principale dell’Orchestra Filarmonica di Udine, nel 1998 è stato tra i fondatori di Società Filarmonia, di cui è direttore artistico e direttore d’orchestra principale per tutti i progetti concertistici promossi ed organizzati dalla stessa. A tutt’oggi, Barchi è stato protagonista di numerosi eventi musicali, come quelli inseriti nel progetto Carro di Tespi e quelli inseriti nella programmazione del Giovanni da Udine (ricordiamo, tra gli altri, l’opera inedita multimediale Cagion d’Honore di Walter Sivilotti e Il segreto della tredicesima luna). Stagione sinfonica 2008-2009 Mercoledì 27 maggio 2009, ore 20.45 Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento, 4 – UDINE Orchestra della Società Filarmonica direzione di Alfredo Barchi con Davide Cabassi, pianoforte esegue R. Miani, Doubles III (Sogno) per orchestra da camera dal Sogno di Robert Schumann, W. A. Mozart, Concerto per pianoforte e orchestra n. 21 in do maggiore K 467 J. Haydn, Londinesi Ingresso libero previo ritiro del tagliando segnaposto Info: tel. 0432248418 info@teatroudine.it www.teatroudine.it