Il Requiem in do minore di Luigi Cherubini al Triduo Musicale 2013

E20

UDINE - Continua con il Requiem in do minore di Luigi Cherubini nell'interpretazione della FVG Mitteleuropea Orchestra e Coro del Friuli Venezia Giulia diretti da Cristiano Dell’Oste, giovedì 14 marzo 2013, nel Duomo di Udine, il Requiem – il Triduo Musicale 2013.

Il Requiem in do minore di Luigi Cherubini è uno dei capolavori della musica sacra del primo Ottocento eseguito per la prima volta il 21 gennaio 1816 nella chiesa di St. Denis a Parigi. L’opera, commissionata da Luigi XVIII per commemorare la morte del fratello Luigi XVI decapitato oltre vent’anni prima dai rivoluzionari, troverà in seguito vari estimatori illustri. Per tener fede all’intento commemorativo, il compositore toscano sceglie di realizzare un’opera di compostezza solenne e quasi distaccata, accedendo ad atmosfere di oggettività spirituale lontane da ogni seduzione mondana. In quest’ottica si spiega la rinuncia a voci soliste e l’utilizzo del coro a voci miste, diversamente da quanto avviene nel Requiem che Cherubini comporrà nel 1836 (in re minore). La scelta di non includere violini nell’orchestra rappresenta un ulteriore elemento di forte connotazione del racconto musicale.

Il Requiem di Cherubini quindi si discosta in modo netto dalla tradizione visto che la tecnica corale viene spogliata di ogni accenno virtuosistico – eccezion fatta per la fuga a tre voci del Quam olim Abrahae – e evidenzia una scrittura complessiva di impressionante modernità, caratterizzata dall’alternarsi di momenti di straordinaria dolcezza con parti di vibrante drammaticità. La concentrazione espressiva di quest’opera fece grande impressione sui contemporanei, che considerarono il Requiem cherubiniano un modello esemplare, tanto da meritarsi l’incondizionato apprezzamento, fra gli altri, di Beethoven, Schumann e Berlioz.

Ricordiamo che Luigi Cherubini all'epoca della scrittura del Requiem in do minore era stato nominato da qualche anno Surintendant de la musique presso la cappella musicale reale da Luigi XVIII dopo la restaurazione della monarchia in Francia e l'instaurazione di una nuova politica di riconciliazione con il passato e con la Chiesa, dopo il tormentato tempo della Rivoluzione francese. Il medesimo Requiem, dopo la sua prima esecuzione, fu ripetuto nella stessa chiesa per un altro evento luttuoso poco più di 4 anni dopo: l'assassinio di Carlo di Borbone, Duca di Berry ed erede al trono, avvenuto il 13 febbraio 1820. Per l'occasione venne aggiunta anche una Marcia funebre e la conclusione liturgica "In Paradisum deducant te angeli".

La F.V.G. Mitteleuropa Orchestra è una compagine che nasce sotto l’egida della Fondazione Bon e con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, con la finalità di valorizzare i musicisti e le risorse culturali del territorio e con la volontà di interagire con gli organismi e gli enti che qui operano, al fine di richiamare positivamente l’attenzione di altri e più vasti ambiti territoriali, con un progetto di matrice europea, dinamico e innovativo e con l’ambizione di diventare un’istituzione musicale di riferimento per l’area mitteleuropea. Viene abitualmente invitata a partecipare al Mittelfest, alla Biennale Musica di Venezia, al Festival “Le Giornate del cinema muto” di Pordenone, alla rassegna regionale Carniarmonie e viene inserita nel cartellone musicale del Teatro Nuovo Giovanni da Udine, del Teatro Verdi di Pordenone, del Teatro Verdi di Gorizia, del Teatro Comunale di Monfalcone e della Società dei concerti di Trieste. Recentemente si è esibita nell’ambito dell'Emilia Romagna Festival in “Pierino e il lupo” di Prokofiev, con la partecipazione di Gigi Proietti, e ha eseguito il concerto all’alba, appuntamento esclusivo del Ravello Festival.

Il Coro del Friuli Venezia Giulia  è composto da molti giovani non professionisti, provenienti da tutta la regione ed è una delle realtà musicali più attive sul piano culturale con all'attivo decine di produzioni, prime assolute e concerti tenuti in tutta Italia ed Europa. Viene costantemente inserito nei cartelloni dei più prestigiosi teatri e festival. Ha collaborato con rinomati interpreti della musica antica, classica, jazz e pop e numerose orchestre europee. Ha interpretato i più grandi oratori del repertorio barocco e classico. Uno dei progetti più ambiziosi è quello di eseguire, nel corso degli anni, tutte le oltre 200 Cantate Sacre di J.S. Bach. Le performance, inoltre, con celebri esponenti del Jazz quali Kenny Wheeler, che ha espressamente scritto per il coro un oratorio, John Surman, John Taylor, Markus Stockhausen, Enrico Rava, Gabriele Mirabassi, Enzo Pietropaoli, Klaus Gesing e Glauco Venier hanno permesso alla compagine di sperimentare nuove forme di espressione. Significative anche le collaborazioni con cantanti pop quali Andrea Bocelli, Edoardo De Angelis e Tosca e con alcuni musicisti importanti della musica etnica tra cui Jivan Gasparyan. E’ stato diretto da oltre trenta direttori tra cui spicca il nome di Riccardo Muti, oltre a G. Pehlivanian, H. Moody, P. Marshick, M. Rota, L. Bacalov (premio Oscar, con cui ha recentemente collaborato nella Misa Tango e in Estaba La Madre in prima assoluta al teatro di Forlì) C. Coin, A. Scarano.
Nel 2012 ha ideato e proposto, con la Pastorale della Cultura dell’Arcidiocesi di Udine, il Triduo Musicale dedicato a Johann Sebastian Bach, eseguendo le due Passioni e la Messa in Si minore di Bach in tre giorni consecutivi. È seguito e preparato dal maestro Cristiano Dell’Oste.

Dal 13 al 15 marzo 2013

Requiem – il Triduo Musicale 2013

Giovedì 14 marzo 2013, ore 20.30

Duomo - UDINE

Requiem in do minore
di Lorenzo Cherubini
FVG Mitteleuropea Orchestra e Coro del Friuli Venezia Giulia
Direttore Cristiano Dell’Oste

Ingresso libero. Accesso garantito fino al raggiungimento della capienza massima del Duomo

La rassegna è organizzata dalla Pastorale della Cultura dell’Arcidiocesi di Udine, in collaborazione con il Coro del Friuli Venezia Giulia e la FVG Mitteleuropa Orchestra, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Udine, Comune di Udine e Camera di Commercio

Ingresso libero. Accesso garantito fino al raggiungimento della capienza massima del Duomo

La rassegna è organizzata dalla Pastorale della Cultura dell’Arcidiocesi di Udine, in collaborazione con il Coro del Friuli Venezia Giulia e la FVG Mitteleuropa Orchestra, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Udine, Comune di Udine e Camera di Commercio

Info: Associazione Coro del Friuli Venezia Giulia 
tel. +39 0432 403577
info@corofvg.it
www.corofvg.it