A Pordenonelegge 2010 il maestro dell'horror Dario Argento

ConSequenze
Protagonista dii un incontro e di una maratona cinematografica in suo onore

PORDENONE - Il regista Dario Argento, domenica 19 settembre al Teatro Verdi all'interno di pordenonelegge.it 2010, converserà con il critico Roberto Pugliese a proposito del suo cinema e del suo rapporto con la scrittura, mentre giovedì il pubblico pordenonene potrà assistere a una proiezione maratona di tre film del cineasta italiano.

Giovedì 16 settembre a partire dalle 19.30 in SalaGrande a Cinemazero gli appassionati dell’horror non possono perdersi la maratona cinematografica che propone la visione rigorosamente in pellicola di tre dei film memorabili di Argento: 4 mosche di velluto grigio, Profondo rosso e Suspiria. La maratona sarà arricchita alle 21.00 dall'incontro con il musicista Claudio Simonetti, autore delle colonne sonore originali di molti film di Argento, che insieme ai Goblin ha saputo comporre indimenticabili brani entrati nella storia del brivido, come il celebre arpeggio di Profondo rosso. Verranno serviti al pubblico, in collaborazione con la Coop Consumatori, cibi e bevande per tenere desti gli animi e lo sguardo.

Anche per questa nuova edizione di  (in programma dal 15 al 19 settembre prossimi), Cinemazero propone una serie di incontri dedicati all'intricato ed indissolubile legame tra cinema e letteratura.

Ospite di Cinemazero e di pordenonelegge.it durante il Festival pordenonese sarà anche Alessandra Levantesi, critico cinematografico de La Stampa, che presenterà il suo libro “Una dinastia italiana. L'arcipelago Cecchi-d'Amico tra cultura, politica e società”, scritto insieme al compianto marito Tullio Kezich, in cui si racconta un secolo di storia italiana seguendo le vicende di due personaggi di spicco della scena artistica e culturale del nostro Novecento, Emilio Cecchi e Silvio d'Amico. Dinastie, i Cecchi e i D’Amico, legate dalla figura di sceneggiatrice cinematografica Suso Cecchi D’Amico.

E ancora, si indagherà sul rapporto tra cinema e filosofia domenica 19 settembre alle ore 17.00 alla Saletta Incontri San Francesco durante la tavola rotonda “Pensare con le immagini - percorsi tra cinema e filosofia”, con Luciano De Giusti (docente di Discipline del cinema all'Univ. di Trieste), Damiano Cantone (docente di Estetica all'Univ. di Trieste), Claudio Tondo (professore di Storia e Filosofia al Liceo “Leopardi-Majorana” di Pordenone) e Massimiliano Roveretto (docente liceale e dottorando in Filosofia presso l'Univ. degli Studi di Trieste). Un rapporto contraddittorio, quello tra audio-visione e filosofia, cui la Sezione Friuli Venezia Giulia della Società Filosofica Italiana ha dedicato nella sua rivista uno specifico approfondimento. Sarà l’occasione per illustrare l'ultima pubblicazione di Damiano Cantone Cinema, tempo e soggetto. Il sublime kantiano secondo Deleuze.

Info:  www.cinemazero.it