Dance in Villa: Montorso alla scoperta dei linguaggi della danza contemporanea

Pocket News
Villa da Porto ospita una performance site-specific esito della residenza creativa guidata dalla coreografa inglese Eva Recacha

Montorso (VI) - Venerdì 27 luglio alle ore 21.20 la monumentale Villa da Porto di Montorso Vicentino ospiterà Dance in Villa, evento site-specific nato nell’ambito del progetto Active Youth promosso dal Comune di Montorso che rientra nel programma di Operarestate Festival Veneto 2012.

Esito di una residenza creativa, l’esibizione dei cinque giovani danzatori partecipanti al progetto (Tiziana Bolfe, Alice Di Vietri, Giada Meggiolaro, Massimo Simonetto, Francesca Zenere) proporrà al pubblico un'inedita coreografia frutto del percorso di ricerca sui linguaggi della danza contemporanea guidato dalla spagnola Eva Recacha. Una performance costruita a partire dalle caratteristiche uniche del luogo, ideale per ospitare la giovane danza d’autore.

In programma nel corso della serata la presentazione della nuova creazione firmata da Marco D’Agostin, giovane autore veneto, già vincitore del Premio GDA 2010 e del Premio Prospettiva Danza 2012, che si sta affermando nel panorama nazionale con il suo stile asciutto ed emotivo, un vocabolario coreografico originale e molto personale, maturato durante le diverse occasioni formative offerte in questi anni dal CSC Casa della Danza, la struttura costituita da Operaestate per promuovere i giovani talenti in questo ambito delle arti performatve.
Ma il progetto Active Youth, promosso dal Comune di Montorso grazie al sostegno del Ministero della Gioventù e dell'Osservatorio Regionale per le Politiche Sociali, oltre alla parte conclusiva aperta alla condivisione con il pubblico e realizzata da giovani professionisti della danza, prevede anche dei percorsi laboratoriali rivolti alla comunità. Un’originale progettazione che rende la città partecipata, avvicinandola alle tante possibilità offerte dai linguaggi della danza contemporanea.

Due le proposte in programma rivolte a due età contapposte, i bambini e gli anziani, e guidate da due delle più interessanti autrici della scena coreografica veneta. Francesca Foscarini si è occupata dei più piccoli cittadini di Montorso coinvolgendoli in un percorso formativo dove la danza diventa occasione di gioco, ma anche di incontro con l'altro, unendo educazione motoria e creatività in un'originale sintesi che trova nei linguaggi codificati dalla coreografia contemporanea un'interessante opportunità, unica nel suo genere anche sotto il profilo pedagogico.

Con lo stesso spirito il percorso di Silvia Gribaudi, affiancata per l'occasione dall'artista visiva Anna Piratti, si rivolge agli over 60. Cambiano le dinamiche di relazione e l'approccio alle tematiche trattate, più in linea con l'età di riferimento, ma resta invariato l'uso della danza contemporanea come motore per un percorso formativo che non mira ad esisti spettacolari ma che diventa esperienza fondante per tutti i partecipanti. Nel corso della serata entrambe le coreografe presenteranno al pubblico il loro lavoro.

Info: Biglietteria del Festival

tel. 0424.524214 – 0424 519811.

Numero Verde: 800 99 11 06

www.operaestate.it